Gli sponsor dello Studio Palumbi

zoho crm
zoho crm
Outlet Bagno Rubinetti Clima Caldaie
Outlet Bagno Rubinetti Clima Caldaie
web marketing
web marketing

ciclista investito risarcimento danni Clicca qui per vedere i nostri sponsor
bambino
LEGGE 8 febbraio 2006, n.54 Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli.
2 dicembre 2014
SEMAFORO
ALTAVILLA – L’esposto sui semafori videocontrollati.
9 giugno 2015

Recensione al volume “TUTELA POSSESSORIA DEL PRIVATO NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE”

pubblico-e-privato

Recensione:

“TUTELA POSSESSORIA DEL PRIVATO NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, DOPO LA RIFORMA DEL CODICE DI PROCEDURA CIVILE”.

Ed. MAGGIOLI, autore Roberto Tommasi, pagg. 481.

A cura dell’avv. Francesca Palumbi

Il testo è dedicato all’analisi giuridica delle azioni esperibili, in materia possessoria, dai soggetti lesi dalla Pubblica Amministrazione: azioni e nuovo procedimento possessorio, quali risultano alla luce delle modifiche apportate dalla recente riforma del codice di procedura civile, in vigore dal 1° marzo 2006.
L’autore mette in evidenza i principali aspetti processuali e le molteplici questioni, restitutorie e risarcitorie, collegate all’evoluzione della struttura del giudizio e dei rimedi possessori, analizzando l’evolversi degli istituti alla luce delle continue innovazioni legislative dell’ultimo decennio: la riforma del codice di procedura civile, la riforma del processo amministrativo, la riforma del testo unico delle espropriazioni, la riforma dei criteri di riparto della giurisdizione.
Il testo è aggiornato anche alle più recenti riforme che hanno inciso sugli aspetti sostanziali collegati alla tutela possessoria – quali la nullità del provvedimento amministrativo lesivo del possesso (legge n. 15, di riforma della disciplina del procedimento amministrativo).
Lo stile del testo è quello di un commentario degli istituti possessori, arricchito dall’analisi dei più recenti e significativi orientamenti giurisprudenziali: all’analisi critica della struttura processuale riformata si affianca l’esame degli effetti, in materia possessoria, delle pronunce della Corte di Cassazione (2005), del Consiglio di Stato e della Corte Costituzionale, la quale ultima, a partire dalla sentenza n. 204 del 2004, ha concretamente modificato limiti e confini dei criteri di riparto della giurisdizione, con riferimento alle controversie che scaturiscono da atti e comportamenti della pubblica amministrazione.
Il volume risponde, sia da un punto di vista teorico che pratico, alle esigenze di comprensione e di forte chiarezza che derivano dalla complessità delle questioni, con un taglio anche di tipo pratico (casistica e formulari), pensato non solo per gli avvocati ed i giuristi, ma anche per i funzionari e gli operatori, privati e pubblici, del settore: l’opera esamina anche le lesioni possessorie in materia espropriativa, con particolare riferimento alle occupazioni finalizzate, previa espropriazione, alla realizzazione di opere pubbliche.
La disamina effettuata riguarda la struttura ed i caratteri del rimedio possessorio – nonché di quelli restitutorio e risarcitorio – nei confronti della P.A.: presupposti e limiti di applicazione delle azioni e criteri di riparto della giurisdizione, nelle diverse ipotesi delle lesioni possessorie cagionate da comportamenti, da atti e da provvedimenti dell’amministrazione pubblica, nell’espletamento di attività di diritto privato e di diritto pubblico.
Completano l’opera i formulari ed le appendici legislative e giurisprudenziali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>